Comune di Montaldeo

Montaldeo, ALessandria, immagini del paese
 

Home Lo Statuto

  

SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE (SUAP)
SUAP - Sportello Unico Attività Produttive

Lo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP), Commercio, Agricoltura si occupa della gestione dei procedimenti inerenti le attività produttive di beni e servizi e si interfaccia con gli Enti terzi, coinvolti a vario titolo, per tutte le vicende amministrative riguardanti l'avvio, la trasformazione e la cessazione delle predette attività.

 


Lo Statuto del Comune di Montaldeo


ARTICOLO 22
COMPOSIZIONE
  1. La Giunta e composta dal Sindaco e da un numero di Assessori non superiore a 4.
  2. N. 1 Assessore potra essere nominato tra cittadini non Consiglieri, purch eleggibili ed in possesso di documentati requisiti di prestigio, professionalita e competenza amministrativa; l'amministratore non deve essere stato presentato nelle liste dell'ultima consultazione amministrativa.
  3. L' Assessore esterno partecipa al Consiglio, senza diritto di voto, e senza concorrere a determinare il "quorum" per la validita dell'adunanza.


ARTICOLO 23
FUNZIONAMENTO DELLA GIUNTA
  1. La Giunta e convocata e presieduta dal Sindaco che stabilisce l'ordine del giorno, tenuto conto degli argomenti proposti dai singoli Assessori.
  2. Le modalita di convocazione e di funzionamento sono stabilite dalla Giunta Stessa.
  3. La Giunta non puo deliberare senza la presenza della maggioranza dei componenti in carica.


ARTICOLO 24
ATTRIBUZIONI
  1. La Giunta collabora con il Sindaco nel governo del Comune ed opera attraverso deliberazioni collegiali. Alla Giunta Comunale compete l'adozione di tutti gli atti di amministrazione e gestione a contenuto generale o ad alta discrezionalita, nonch, di tutti gli atti che per loro natura debbono essere adottati da organo collegiale e non rientrano nella competenza esclusiva del Consiglio.
  2. La Giunta svolge le funzioni di propria competenza con provvedimenti deliberativi generali con i quali si indica lo scopo e gli obiettivi perseguiti, i mezzi idonei ed i criteri cui dovranno attenersi gli altri uffici nell'esercizio delle proprie competenze gestionali ed esecutive loro attribuite dalla legge e dallo Statuto.
  3. La Giunta in particolare nell'esercizio di attribuzioni di governo:
    1. propone al Consiglio i regolamenti;
    2. approva progetti, programmi esecutivi, disegni attuativi dei programmi e tutti i provvedimenti che comportano impegni di spesa sugli stanziamenti di bilancio, che non siano attribuiti al Sindaco, al Segretario e al Consiglio Comunale;
    3. elabora linee di indirizzo e predispone disegni e proposte di provvedimenti da sottoporre alle determinazioni del Consiglio;
    4. assume attivita di iniziativa, di impulso e di raccordo con gli organi di partecipazione;
    5. nomina Commissioni per le selezioni pubbliche e riservate;
    6. adotta provvedimenti di: assunzione, cessazione e, su parere dell'apposita Commissione, quelli disciplinari e di sospensione delle funzioni del personale comunale, non riservati ad altri organi;
    7. concede sovvenzioni, contributi, sussidi e vantaggi economici di qualunque genere ad Enti e persone, nel rispetto dei principi fissati dal relativo Regolamento;
    8. dispone l'accettazione o il rifiuto di lasciti o donazioni che non comportano impegni di spesa per gli esercizi successivi;
    9. autorizza il Sindaco a stare in giudizio come attore o come convenuto ed approva transazioni che non comportano modifiche al patrimonio del Comune;
    10. fissa la data di convocazione dei comizi per i referendum consultivi e costituisce l'ufficio comunale per le elezioni, cui e rimesso l'accertamento della regolarita del procedimento;
    11. esercita, previa determinazione dei costi ed individuazione dei mezzi, funzioni delegate dalla Provincia, Regione e Stato quando non espressamente attribuite dalla legge e dallo Statuto ad altro organo;
    12. approva gli accordi di contrattazione decentrata, fatta salva la materia riservata alla competenza normativa del Consiglio;
    13. riferisce annualmente al Consiglio sulle proprie attivita e sull'attuazione dei programmi;
    14. adotta provvedimenti di mobilita interna, con l'osservanza delle modalita previste dagli accordi in materia e sentito il parere del Segretario.
  4. La Giunta altresi, nell'esercizio di attribuzioni organizzative:
    1. decide in ordine a controversie di competenze funzionali che sorgessero fra gli organi gestionali dell'Ente;
    2. fissa, ai sensi del Regolamento e degli accordi decentrati, i parametri, gli standards e i carichi funzionali di lavoro per misurare la produttivita dell'apparato, sentito il Segretario Comunale;
    3. determina i misuratori e i modelli di rilevazione del controllo interno di gestione, sentito il Revisore del Conto.


ARTICOLO 25
DELIBERAZIONI DEGLI ORGANI COLLEGIALI
  1. Gli organi collegiali deliberano validamente con l'intervento della meta dei componenti assegnati ed a maggioranza dei voti favorevoli sui contrari, salvo maggioranze speciali previste espressamente dalle leggi o dallo Statuto.
  2. Tutte le deliberazioni sono assunte, di regola, con votazione palese. Sono da assumere a scrutinio segreto le deliberazioni concernenti persone, quando venga esercitata una facolta discrezionale fondata sull'apprezzamento delle qualita soggettive di una persona o sulla valutazione dell'azione da questi svolta.
  3. Le sedute del Consiglio e delle Commissioni Consiliari sono pubbliche. Nel caso in cui si debbano formulare valutazioni ed apprezzamenti su persone, il Presidente dispone la trattazione dell'argomento in seduta privata.
  4. L'istruttoria e la documentazione delle proposte di deliberazione, il deposito degli atti e la verbalizzazione delle sedute del Consiglio e della Giunta, sono curate dal Segretario Comunale, secondo le modalita ed i termini stabiliti dal Regolamento. Il Segretario Comunale non partecipa alle sedute quando si trova in uno dei casi di incompatibilita. In tal caso e sostituito in via temporanea da un componente del collegio nominato dal Presidente.
  5. I verbali delle sedute del Consiglio Comunale sono firmati dal Presidente e dal Segretario, quelli della Giunta Comunale dal Presidente e dal Segretario.


ARTICOLO 26
IL SINDACO
  1. Il Sindaco e l'organo responsabile dell'Amministrazione comunale.
  2. Il Sindaco esercita le funzioni ed esso attribuite dalla legge, dal presente Statuto e dai regolamenti e sovraintendere all'espletamento delle funzioni statali e regionali attribuite o delegate al Comune.
  3. Il Sindaco esercita altresi le funzioni che gli sono attribuite dalla legge quale Autorita locale e quale Ufficiale di governo.
  4. Il Sindaco promuove e coordina l'azione dei singoli Assessori, indirizzando agli stessi direttive in attuazione delle Determinazioni del Consiglio e della Giunta, nonch quelle connesse alle proprie responsabilita di direzione della politica generale dell'ente. Sovraintende in via generale al funzionamento degli uffici e dei servizi del Comune, impartendo a tal fine direttive al Segretario comunale.
  5. Il Sindaco puo delegare ai singoli Assessori le sue funzioni o parte di esse.



 
Albo Pretorio on-line del Comune di Montaldeo

News ed Eventi

 

 

Segnalato da "ArtePozzo"