Comune di Montaldeo

Montaldeo, ALessandria, immagini del paese
 

Home Lo Statuto

  

SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE (SUAP)
SUAP - Sportello Unico Attività Produttive

Lo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP), Commercio, Agricoltura si occupa della gestione dei procedimenti inerenti le attività produttive di beni e servizi e si interfaccia con gli Enti terzi, coinvolti a vario titolo, per tutte le vicende amministrative riguardanti l'avvio, la trasformazione e la cessazione delle predette attività.

 


Lo Statuto del Comune di Montaldeo


ARTICOLO 15
DIRITTI E DOVERI DEI CONSIGLIERI
  1. Le modalita e le forme di esercizio del diritto di iniziativa e di controllo del Consigliere Comunale, previsti dalla legge, sono disciplinati dal Regolamento.
  2. L'esame delle proposte di deliberazione e degli emendamenti, che incidono in modo sostanziale sulle stesse, e subordinato all'acquisizione dei pareri previsti dalla legge, in osservanza del principio del giusto procedimento.
  3. Ai sensi del presente Statuto si intende per giusto procedimento quello per cui l'emanazione del provvedimento sia subordinata alla preventiva istruttoria corredata dai pareri tecnici, contabili e di legittimita ed alla successiva comunicazione alla Giunta e ai capigruppo consiliari.
  4. Ciascun Consigliere e tenuto ad eleggere un domicilio nel territorio comunale.


ARTICOLO 16
DECADENZA DEI CONSIGLIERI PER ASSENZA INGIUSTIFICATA.
  1. E' dichiarato decaduto il consigliere che senza giustificato motivo non partecipi a tre sedute consecutive del Consiglio Comunale.
  2. Gli elementi addotti a giustificazione devono essere rappresentati per iscritto, su richiesta, al Sindaco.
  3. La decadenza e formalizzata dal Consiglio Comunale, con proprio provvedimento espresso, su iniziativa del Sindaco o di qualsiasi consigliere. La dichiarazione di decadenza deve essere obbligatoriamente preceduta da comunicazione di avvio del procedimento al consigliere interessato e da specifica istruttoria, nella quale l'interessato stesso deve poter evidenziare le situazioni giustificative del periodo di assenza e le cause che gli hanno impedito di renderle note al Sindaco.


ARTICOLO 17
GRUPPI CONSILIARI
  1. I Consiglieri possono costituirsi in gruppi, secondo quanto previsto nel Regolamento e ne danno comunicazione al Segretario Comunale. Qualora non si eserciti tale facolta e nelle more della legislazione, i capigruppo sono individuati nei Consiglieri, non componenti la Giunta, che abbiano riportato il maggior numero di voti per ogni lista.
  2. Il Regolamento puo prevedere la conferenza dei capigruppo e le relative attribuzioni.


ARTICOLO 18
GARANZIE PER LE MINORANZE<
  1. Nell'ambito del Consiglio e delle sue Commissioni permanenti o speciali l'attivita istituzionale e sviluppata in modo tale da assicurare adeguate garanzie alle minoranze ed il coinvolgimento effettivo di tali componenti politiche nei processi decisionali dell'assemblea. Nel regolamento sul funzionamento del Consiglio comunale devono essere definiti a tal fine specifici strumenti e particolari procedure.


ARTICOLO 19
FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO
  1. Il funzionamento del Consiglio Comunale e disciplinato da apposito regolamento, nel quale e determinato anche il quorum per la validita delle sedute, le modalita per la convocazione del consiglio e per la presentazione e la discussione delle proposte.
  2. Il regolamento per il funzionamento del consiglio, approvato in conformita allo statuto, stabilisce anche le modalita per fornire al consiglio ed ai gruppi consiliari servizi, attrezzature ed eventualmente risorse finanziarie e strutture apposite per il loro finanziamento.


ARTICOLO 20
GIUNTA COMUNALE
  1. La Giunta collabora con il Sindaco nel governo del Comune ed opera attraverso deliberazioni collegiali.
  2. Impronta la propria attivita ai principi della trasparenza, dell'efficienza e dell'economicità.
  3. Adotta tutti gli atti rientranti nelle attribuzioni degli organi di governo, idonei al raggiungimento degli obiettivi e delle finalita dell'Ente nel quadro degli indirizzi generali ed in attuazione degli atti fondamentali approvati dal Consiglio Comunale.


ARTICOLO 21
NOMINA E PREROGATIVE
  1. Le cause dell'incompatibilita, la posizione giuridica, lo status dei componenti l'organo e gli istituti della decadenza e della revoca sono disciplinati dalla legge.
  2. I componenti la Giunta, tra cui il Vice Sindaco, sono nominati dal Sindaco che ne da comunicazione al Consiglio nella prima seduta successiva alla elezione.
  3. Il Vice Sindaco e gli Assessori, escluso il caso di dimissioni singole, restano in carica, in caso di impedimento permanente, rimozione ,decadenza o decesso del Sindaco, fino alla nomina del nuovo Sindaco.



 
Albo Pretorio on-line del Comune di Montaldeo

News ed Eventi

 

 

Segnalato da "ArtePozzo"