Comune di Montaldeo

Montaldeo, ALessandria, immagini del paese
 

Home Lo Statuto

  

SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE (SUAP)
SUAP - Sportello Unico Attività Produttive

Lo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP), Commercio, Agricoltura si occupa della gestione dei procedimenti inerenti le attività produttive di beni e servizi e si interfaccia con gli Enti terzi, coinvolti a vario titolo, per tutte le vicende amministrative riguardanti l'avvio, la trasformazione e la cessazione delle predette attività.

Lo Statuto del Comune di Montaldeo


ARTICOLO 9
CONSIGLIO COMUNALE
  1. Il Consiglio Comunale, rappresentando l'intera Comunita determina l'indirizzo ed esercita il controllo politico-amministrativo.
  2. Il Consiglio, costituito in conformita della legge, ha autonomia organizzativa e funzionale.
  3. La legge disciplina, l'elezione del Consiglio Comunale, la sua durata in carica, il numero dei consiglieri e la loro posizione giuridica dei Consiglieri. Il funzionamento del Consiglio nel quadro dei principi stabiliti dallo Statuto, e disciplinato dal Regolamento.


ARTICOLO 10
COMPETENZE E ATTRIBUZIONI
  1. Il Consiglio Comunale esercita le potesta e le competenze previste dalla legge e svolge le sue attribuzioni conformandosi ai principi, ai criteri, alle modalita ed ai procedimenti stabiliti nel presente Statuto e nelle norme regolamentari.
  2. Impronta l'azione complessiva dell'Ente ai principi di pubblicita, trasparenza e legalita ai fini di assicurare il buon andamento e l'imparzialita.
  3. Nell'adozione degli atti fondamentali privilegia il metodo e gli strumenti della programmazione, persegue il raccordo con la programmazione provinciale, regionale e statale.
  4. Gli atti fondamentali devono contenere la individuazione degli obiettivi e delle finalita da raggiungere e la destinazione delle risorse e degli strumenti necessari all'azione da svolgere.
  5. Ispira la propria azione al principio della solidarieta.


ARTICOLO 11
SESSIONI E CONVOCAZIONI
  1. L'attivita del Consiglio si svolge in sessioni ordinarie e straordinarie.
  2. Sono sessioni ordinarie quelle convocate per l'approvazione del conto consuntivo e del bilancio preventivo;
  3. Il Consiglio Comunale e convocato dal Sindaco che formula l'ordine del giorno e ne presiede i lavori, secondo le norme del Regolamento.
  4. Gli adempimenti previsti al comma 3 , in caso di dimissioni, decadenza, rimozione o decesso del Sindaco, sono assolte dal Consigliere anziano.


ARTICOLO 12
COMMISSIONI
  1. Il Consiglio Comunale puo istituire nel suo seno Commissioni permanenti, temporanee o speciali.
  2. Il Regolamento disciplina il loro numero, le materie di competenza, il funzionamento e la loro composizione nel rispetto del criterio proporzionale. Puo essere previsto un sistema di rappresentanza plurima o per delega.
  3. Le Commissioni possono invitare a partecipare ai propri lavori il Sindaco, gli Assessori, gli organismi associativi, funzionari e rappresentanti di forze sociali, politiche ed economiche per l'esame di specifici argomenti.
  4. Le Commissioni sono tenute a sentire il Sindaco e gli Assessori ogni qualvolta questi lo richiedano.


ARTICOLO 13
ATTRIBUZIONI DELLE COMMISSIONI
  1. Compito principale delle Commissioni permanenti é l'esame preparatorio degli atti deliberativi del Consiglio, al fine di favorire il miglior esercizio delle funzioni dell'organo stesso.
  2. Compito delle Commissioni temporanee e di quelle speciali e l'esame di materie relative a questioni di carattere particolare o generale individuate dal Consiglio Comunale.
  3. Il Regolamento dovra disciplinare l'esercizio delle seguenti attribuzioni:
    • la nomina del Presidente della Commissione;
    • le procedure per l'esame e l'approfondimento di proposte di deliberazioni loro assegnate dagli organi del Comune;
    • forme per l'esternazione dei lavori, in ordine a quelle iniziative sulle quali per determinazione dell'organo competente, ovvero in virtu di previsione regolamentare, sia ritenuta opportuna la preventiva consultazione;
    • metodi, procedimenti e termini per lo svolgimento di studi, indagini, ricerche ed elaborazioni di proposte.


ARTICOLO 14
CONSIGLIERI
  1. La posizione giuridica e lo status dei Consiglieri e le dimissioni dalla carico sono regolati dalla legge; essi rappresentano senza vincoli di mandato l'intera comunita alla quale costantemente rispondono.
  2. Le funzioni di Consigliere anziano sono esercitate da chi ha ottenuto la maggior cifra individuale in sede l'elezione a tale carica, con esclusione del Sindaco neoeletto e dei candidati alla carica di sindaco, proclamati eletti consiglieri comunali.




Albo Pretorio on-line del Comune di Montaldeo

News ed Eventi

Sito validato con le specifiche HTML 5 del World Wide Web Consortium (W3C) Sito validato con le specifiche CSS 3 del World Wide Web Consortium (W3C)